lunedì 2 luglio 2012

Bambini affetti dal cancro 0 - Europei di calcio 35 Mln

KYIV - Toglieteci tutto, ma non il calcio. Fate morire i bambini malati di cancro, negate loro la speranza di guarire, ma non toglieteci la rovesciata del nostro centravanti preferito. Cacciate i cani randagi e sparate a vista su ogni cosa si muova nel buio, e al diavolo se nell'euforia si spara per strada e si colpisce una bambina, ma non toglieteci le parate del portiere saracinesca. Che saranno mai 35 milioni di Euro prelevati dai fondi destinati al reparto di oncologia dell'ospedale Oxkhmatdyt di Kyev di fronte alle comodità che questi soldi permetteranno di mettere a disposizione di coloro che verranno a tifare per la propria squadra del cuore...
Non scherziamo ragazzi. E mi rivolgo a coloro che nei propri blog, nelle pagine di informazione libera hanno dato risalto ad una notizia del genere... Se la RIA, Mediaset, o La7 non ne hanno dato notizia, un motivo ci sarà... che ne dite?
Non sono notizie che meritano risonanza, per questo non ringrazierò
www.net1news.org, grognards2011.blogspot.it, attualissimo.it, dallapartedeltorto.tk, frontierenews.it, www.centopercentoanimalisti.com, reporters.blogosfere.it... per averne parlato e per aver dato voce a chi voce non ne ha!!!
Però nessuno di voi ha rimarcato, come ha fatto invece diligentemente per venti giorni Mamma RAI, la bravura dei propri giornalisti nel seguire sempre e con precisione i movimenti della nazionale italiana.
Il calcio che dovrebbe unire e non dividere, che dovrebbe insegnare a rispettare tutti e comunque è stato e resta un cerchio chiuso.. se sei dentro godi.. fuori soffri!
Ecco un link che spiega meglio ciò di cui parlo (è stata anche la mia prima fonte):
http://www.net1news.org/ucraina-soldi-dei-bimbi-malati-di-cancro-usati-per-euro-2012.html

Ma si, che cosa ce ne importa... noi non lo sappiamo, ma Pirlo può vincere il pallone d'oro quest'anno...Cosa vogliamo di più dalla vita...il rispetto della dignità umana?folli!!!!!!!!

1 commento:

  1. Mi sembra di sentirtelo urlare questo tuo sfogo che dovrebbe farci pensare non perchè lo stiamo leggendo o meglio come mi capita "sentirtelo urlre" ma perchè nella scala dei valori dobbiamo sistemare qualcosa. L'ordine della scala dei valori dei nostri genitori era preciso, noi ne abbiamo fatto di esso un ordine sparso con la conseguenza che alcuni antepongono al rispetto delle "persone" il rispetto delle "cose". Grazie Vincenzo che urli il tuo sdegno.

    RispondiElimina